Iscrizione del 3° Reparto Zappatori, 20° Reggimento Fanteria - Monte San Michele

Codici
NCT - Codice
000352
ESC - Ente Schedatore
Gruppo Storico Friuli Collinare - Museo della Grande Guerra di Ragogna
OG - Oggetto
OGTT - Tipo oggetto
Iscrizione
LC _ Localizzazione
PVCS - Stato
Italia
PVCR - Regione
Friuli Venezia Giulia
PVCP - Provincia
Gorizia
PVCC - Comune
Sagrado
PVCL - Località
Monte San Michele
PVCE - Denominazione estera
Debela Griža
LS - Localizzazione storica
LTST - Toponimo storico
Canalone Tivoli
AU - Autore
ESBE - Esercito stato belligerante
Regio Esercito Italiano
ESBA - Arma
Fanteria
ESBS - Specialità
Fanteria
ESBR - Reggimento
20° Reggimento Fanteria
ESBB - Battaglione - Gruppo
III Battaglione
ESBP - Reparto - Sezione - Plotone
3° Reparto Zappatori
RE - Notizie storiche
RENN - Notizia storica
L'iscrizione, effettuata dai militari italiani presso i ricoveri situati nell'area gergalmente detta di "immediata retrovia" (dall'autunno 1915 all'agosto 1916, il Canalone Tivoli si trovava a poche centinaia di metri dalle postazioni più avanzate: in piena zona di operazioni e appena alle spalle rispetto alle trincee, non certo in un'area formalmente definita "di retrovia"), riporta l'emblema del 3° Reparto Zappatori (di norma aggregato al III Battaglione), del 20° Reggimento Fanteria della Brigata "Brescia". Le due asce incrociate infatti rappresentano l'emblema del distintivo da zappatore (in questo caso, di fanteria - i reparti zappatori interni ai reggimenti di fanteria vennero costituiti durante l'inverno 1915-16), peraltro sovente riprodotto sulla relativa insegna da braccio. L'ordinativo "20" riporta al 20° Reggimento Fanteria della Brigata "Brescia", che operò lungamente e sanguinosamente nel settore di San Martino e del San Michele (dal giugno 1915 all'agosto 1916, salvi periodi di riposo, nonché anche successivamente durante alcuni periodo di riposo) e che, in particolare nel giugno 1916, risulta presidiasse proprio le linee sottostanti alla Cima 1 e alla Cima 2 (inclusa la zona dove si trova questo graffito). Si ricorda come nel reggimento gemello a quello rappresentato nell'iscrizione, ossia nel 19° Fanteria sempre della Brigata "Brescia", servì il famoso poeta Giuseppe Ungaretti.
RENF - Fonte
Ministero della Guerra, RIASSUNTI STORICI DEI CORPI E COMANDI DELLA GUERRA 1915 -1918, BRIGATE DI FANTERIA, Libreria dello Stato, Roma 1924 - 1929.
REVI - Data
1916/06/00
REVX - Validità
ca.
LI - Iscrizione lapidi
LSIL - Lingua
Italiano
LSII - Trascrizione testo graffito
7
1


20 .... C(?)
Distintivo Zappatori . 3°
LSIO - Trascrizione testo originale
7
1


20 .... C(?)
Distintivo Zappatori . 3°
LSIC - Tecnica di costruzione
Incisione in cavo
LSIM - Materiali utilizzati
Pietra
LSTI - Traduzione in italiano o interpretazione
3° Reparto Zappatori
20° Reggimento Fanteria
CO - Stato di conservazione
STCC - Stato di conservazione
Parzialmente danneggiato
STCO - Note
La roccia su cui insiste il graffito è parzialmente erosa. Al momento del ritrovamento, l'iscrizione risultava in buona parte interrata.
DO - Fonti e documenti di riferimento
CM - Compilazione e aggiornamenti
CMPR - Ruolo intervento CMPN - Nome CMPD - Data
Foto di
Marco Pascoli
15/12/2020
Rilevamento
Sergio Cassia, Arno Kröpfl, Alisa Orlova, Karl Pallasmann, Marco Pascoli, Giorgio Pisaniello
15/12/2020
Ritrovamento
Sergio Cassia, Arno Kröpfl, Alisa Orlova, Karl Pallasmann, Marco Pascoli, Giorgio Pisaniello
15/12/2020
Inserimento
Marco Pascoli
13/01/2021
AN - Annotazioni
 
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
Mappa
Gallery