Graffito - "Caporale R.O.M 1916" - Bukova Ježa

Codici
NCT - Codice
000251
ESC - Ente Schedatore
Gruppo Storico Friuli Collinare - Museo della Grande Guerra di Ragogna
OG - Oggetto
OGTT - Tipo oggetto
Iscrizione
LC _ Localizzazione
PVCS - Stato
Slovenia
PVCR - Regione
Goriška
PVCP - Provincia
Primorska
PVCC - Comune
Tolmin
PVCL - Località
Bukova Ježa
LS - Localizzazione storica
LTST - Toponimo storico
Bucova Jeza
AU - Autore
ESBE - Esercito stato belligerante
Regio Esercito Italiano
RE - Notizie storiche
RENN - Notizia storica
Iscrizione riportante nominativi e classi di nascita dei soldati che costruirono questo camminamenti, facente parte della "Linea d'Armata" (il terzo fronte difensivo, ed ultima linea attiva e continua della Regia 2^ Armata). Interessante la data, 28 luglio 1916, che testimonia come tali fortificazioni siano state ultimate oltre un anno prima del succedersi della Battaglia di Caporetto. Pertanto, tali trinceramenti risultavano costruiti secondo itinerari, apprestamenti e criteri tattici antiquati rispetto a quanto sarebbe occorso per poter opporsi con previsioni di successo ad un'offensiva condotta con modalità assai innovativa, come fu quella austro-tedesca che produsse lo Sfondamento di Caporetto.
RENF - Fonte
Museo della Grande Guerra di Ragogna
REVI - Data
1916/07/28
LI - Iscrizione lapidi
LSIL - Lingua
Italiano
LSII - Trascrizione testo graffito
caporale R.O.M.
AL 28 - 7
1916
W. 76
..itt
12...
Naratone
I n C

C M
1881
LSIC - Tecnica di costruzione
Incisione in cavo
LSIM - Materiali utilizzati
Cemento
LSTI - Traduzione in italiano o interpretazione
W. 76 significa W LA CLASSE DI NASCITA 1976
1881 è la Classe di Nascita 1881
CO - Stato di conservazione
STCC - Stato di conservazione
Integro
DO - Fonti e documenti di riferimento
CM - Compilazione e aggiornamenti
CMPR - Ruolo intervento CMPN - Nome CMPD - Data
Foto di
Marco Pascoli
28/12/2009
Rilevamento
Marco Pascoli - Aldo Pascoli
28/12/2009
Ritrovamento
Marco Pascoli - Aldo Pascoli
28/12/2009
Inserimento
Marco Pascoli
12/04/2013
AN - Annotazioni
OSS - Osservazioni
Da notarsi come uno dei soldati che ha lasciato inciso il proprio nominativo avesse, nel 1916, quarant'anni.
 
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
Mappa
Gallery