Scritta soldato Luigi Batisti di Poggio d'Asti - Monte di Ragogna

Codici
NCT - Codice
000006
ESC - Ente Schedatore
Gruppo Storico Friuli Collinare - Museo della Grande Guerra di Ragogna
OG - Oggetto
OGTT - Tipo oggetto
Scritta
LC _ Localizzazione
PVCS - Stato
Italia
PVCR - Regione
Friuli Venezia Giulia
PVCP - Provincia
Udine
PVCC - Comune
Ragogna
PVCL - Località
Monte di Ragogna
LS - Localizzazione storica
LTST - Toponimo storico
"Batteria Ragogna Bassa"
AU - Autore
ESBE - Esercito stato belligerante
Regio Esercito Italiano
ESBA - Arma
Fanteria
ESBS - Specialità
Bersaglieri
RE - Notizie storiche
RENN - Notizia storica
La "Batteria Ragogna Bassa" fu costruita nel Primo anteguerra, tra il 1909 ed il 1912. Le sue opere, private dei cannoni nei primi mesi del conflitto, furono utilizzate da reparti di presidio nei primi anni di guerra e dagli uomini della Brigata "Bologna" durante la battaglia del 30 ottobre - 1 novembre 1917, la quale pose il proprio comando esattamente entro le riservette in caverna ivi citate. La presente scritta in matita, che allude ad una compagnia di bersaglieri e che è stata scritta durante la Grande Guerra (data la classe di nascita dell'autore, 1895, non può che essere scritta successivamente al 1915, considerato che l'età di leva alla vigilia del conflitto era di 20 anni) , è stata molto probabilmente lasciata dai soldati di presidio del monte nei primi anni del conflitto, presidi spesso costituiti da reparti in fase di riposo e ricostituzione; sussiste anche la possibilità, meno plausibile, che la scritta sia stata lasciata durante la battaglia dell'autunno 1917, da qualche bersagliere aggregato alla Brigata "Bologna".
RENF - Fonte
Museo della Grande Guerra di Ragogna
REVI - Data
1915/00/00 - 1917/11/01
REVX - Validità
ca.
LI - Iscrizione lapidi
LSII - Trascrizione testo graffito
Cp. bersaglieri
Batisti Luigi Nato a
Poggio d'Asti nel 1895

(stemma stilizzato: croce sabauda e bandiere tricolori incrociate)
LSIC - Tecnica di costruzione
Scritta in matita
LSIM - Materiali utilizzati
Matita/carbonicino
LSTI - Traduzione in italiano o interpretazione
Cp. è leggibile come "Caporale"
CO - Stato di conservazione
STCC - Stato di conservazione
Parzialmente danneggiato
STCO - Note
Non deve stupire che una scritta in matita possa sopravvivere un secolo ed oltre dal momento in cui è stata lasciata, in presenza di particolari condizioni di umidità ed esposizione. Numerosi sono i casi riscontrati.
DO - Fonti e documenti di riferimento
BIB - Bibliografia
Pascoli Marco - Vazzaz Andrea, I FORTI E IL SISTEMA DIFENSIVO DEL FRIULI, Gaspari Editore 2005.
Pascoli Marco, FOTO ALBUM I LUOGHI DELLA GRANDE GUERRA NEL FRIULI COLLINARE, Comune di Ragogna 2008
Pascoli Marco, Toniutti Glauco, RAGOGNA, UN'OASI DA SCOPRIRE NEL CUORE DEL FRIULI, Comune di Ragogna 2010
Redl Eugen, Pennasilico Alessandro, LA BATTAGLIA DEL MONTE RAGOGNA , a cura di Pascoli Marco, Gaspari Editori 2004
CM - Compilazione e aggiornamenti
CMPR - Ruolo intervento CMPN - Nome CMPD - Data
Foto di
Marco Pascoli
01/05/1999
Ritrovamento
Marco Pascoli - Aldo Pascoli
01/05/1999
Rilevamento
Marco Pascoli
26/02/2012
Inserimento
Marco Pascoli
12/08/2012
AN - Annotazioni
OSS - Osservazioni
Nelle pareti interne della riservetta esistono diverse scritte, di varia natura, dalle quali va distinta la scritta della Grande Guerra ivi catalogata; entro le pareti dell'altra riservetta, esiste un'ultieriore scritta della Grande Guerra (cod. 000007).
 
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
Mappa
Gallery